Focus: Shuttle Lambda

Trasporto personale di Vader, dell’Imperatore, piattaforma per cannoni e tank irrinunciabile dell’Impero. Volete qualcosa di più? Un focus a cura di Giuseppe “La Vipera” Bitetto, con occasionali incursioni dell’amichevole Piffo di quartiere.

ESTATE. Tempo di (meritato) cazzeggio. Non per tutti forse, ma per molti di voi è così. E sottolineo VOI perché io sono qui a scrivere questo articolo (oltre che a studiare a 40°). Quale migliore occasione quindi per scrivere un nuovo focus su una nave dell’Impero Galattico? (in realtà le occasioni sarebbero plurime, ma ho tempo adesso quindi lo leggete adesso)

Questa volta tocca alla nave che tutti i giocatori (anche quelli delle fazioni avversarie) guardano con occhi da cerbiatto, perché la sognerebbero nella propria fazione. Non necessariamente per giocarla, anche solo per coccolarla. Insomma sto parlando della nave che fa sempre scaldare il cuore: lo Shuttle Lambda (o semplicemente Lambda).

Lambda shuttle

Valore di Arma primaria 3
Valore di Agilità 1
Valore di Scafo 5
Scudi 5

Due cose balzano subito all’occhio: l’abbondanza di scafi e scudi e la carenza di agilità.
Mettiamola così, guardiamo il lato positivo: meno dadi verdi tirerete, meno arrabbiature prenderete a causa di inattesi blank! Bello no? No? Uhm. Ok.

(Oh, Giuseppe. A questi bisogna vendergliela un po’ meglio ‘sta Lambda. Ci pensi te?)

È importante in questo caso soffermarsi un attimo sulla miniatura. Unica nave ad avere una feature modellistica importante (le ali infatti si alzano e abbassano, a chi più a chi meno… ma questa è una cosa risaputa tra noi maschietti, no?), fedelmente riprodotta dalla Fantasy Flight Games. La nave stock è completamente bianca, fatta eccezione per le lavature degli interstizi (nere) e le parti secondarie (vetri della cabina, motori, ecc). La nave conquista da subito le simpatie dei giocatori, al solo guardarla veniamo già catapultati nel mondo di Star Wars, dato che spesso abbiamo visto questo shuttle apparire nei film (e non solo).

swx13_fullproductlayout

Piloti

Pilota del gruppo Omicron

Omicron Group Pilot

Passiamo quindi alla nave “base”. Pilota del Gruppo Omicron con AP 2, attacco 3, difesa 1, scafi 5, scudi 5 e azioni Bersaglio Agganciato e Concentrazione. La barra delle migliorie presenta gli slot Cannone, Sistemi, Modifica, due Equipaggio, Titolo. Il tutto alla modica cifra di 21 Punti! E qui troviamo il primo vero vantaggio di questa nave: una barra dei potenziamenti di tutto rispetto (le Migliorie ai Sistemi, lo sapete meglio di me, sono tanta robbba), alta resilienza al fuoco nemico, con un totale di dieci punti vita e un ottimo valore base di attacco da abbinare ad armi secondarie per ottimizzarne l’utilizzo.

La magia? Tutto questo al prezzo di un Ala-X!

No signori, non vi sto truffando, è tutto vero. Ok forse una piccola truffa c’è: il suo dial di manovra. Sebbene molte manovre siano utili ed efficienti (1 accostata e 1 dritta verdi, 2 avanti verde, 2 accostata bianca e dritta a velocità 3 bianca), abbiamo una sola manovra stretta (da 2 a destra e sinistra, rossa). Però il Lambda ha detenuto per lungo tempo un record: la manovra da 0. Sebbene questa manovra sia rossa, risulta molto utile in tante circostanze, permettendo uno stazionamento della nave e quindi assicurando il fuoco contro l’avversario. Mettiamo un attimo in stand-by questo discorso e procediamo con l’analisi dei piloti nominati.

Capitano Yorr

Captain Yorr

Il primo è il Capitano Yorr. La sua abilità permette alle altre navi alleate a Gittata 1-2 di non acquisire un segnalino tensione, “passando” invece lo stress al Capitano Yorr, a patto di avere 2 o meno segnalini tensione sullo stesso. Yorr può arrivare a farsi carico di ben tre segnalini tensione. “Not Bad”, direte voi. Fino a un certo punto, aggiungo io. Se è vero che stressare certi piloti può essere controproducente, è altrettanto vero che una nave come il Lambda dovrebbe stressarsi il meno possibile, visto il dial non ottimo, evitando così di soffrire la manovrabilità avversaria e venire tagliata fuori dal gioco – vedremo poi come questo possa diventare un vantaggio). I sensori permettono di ovviare alla mancata azione causa tanto stress: con Sistema di Puntamento Avanzato potrete agganciare un Bersaglio anche da stressati – a patto di riuscire a prenderlo, appunto. Un vantaggio bello grande lo si ha con Oltre il Limite su altri piloti, facendo la consueta azione addizionale, non subendo però il segnalino Tensione. Attenzione: non eseguite questa manovra con Soontir Fel, altrimenti addio segnalino Concentrazione addizionale!.

Colonnello Jendon

Colonel Jendon

Passiamo dunque a quello che ritengo il pilota più utile del trio, il Colonnello Jendon: AP 6, 26 punti. La sua abilità permette di passare un Bersaglio agganciato ad una nave alleata a Gittata 1. Insomma, voi fate la vostra bella azione di Bersaglio agganciato e poi potete comodamente passarla al solito Soontir Fel che si trova a passare da quelle parti. Direi decisamente comodo, dal momento che la nave che riceve il segnalino non deve necessariamente avere l’azione di Bersaglio agganciato tra quelli a disposizione. Jendon mi permette inoltre di introdurre un paio di carte miglioria ideali, così come qualche “build” ad hoc (mamma mia, come mi esprimo bene). Jendon lo gioco spesso con Sensori Avanzati, ST-321 e Ingegnere Balistico. La combo che si attiva in questo modo sarebbe: fin dal primo turno posso agganciare bersagli (grazie al titolo), ne aggancio due a turno (grazie all’ingegnere) e ne passo uno alle navi vicine (abilità di Jendon), tutto questo potendomi anche successivamente stressare senza problemi (dal momento che i Sensori mi permettono di fare azione prima di rivelare il dial). OMMIODDIOLANAVEDEFINITIVA! Beh non proprio… considerate il Lambda sempre come nave di supporto, con una buona potenza di fuoco, ma praticamente fuori dal meta attuale spesso a causa della grande mobilità degli avversari, elevata presenza di torrette o fuoco molto pesante. Certo, questo non fa diventare automaticamente la Lambda una nave scarsa. Lo Shuttle va giocato con molta attenzione, per evitare di lasciarla in disparte in una zona del campo. Per i più “golosi” Jendon si può anche equipaggiare con Cannone Laser Pesante, in modo da fare: azione di Agganciamento Bersaglio, acquisirne due, passarne uno, rivelare la manovra di stallo (0 rossa) e sparare al primo disgraziato che fa l’errore di trovarsi in arco di fuoco. Tattica prevedibile, ma che può risultare efficace. Mettete in conto di impiegare qualche partita a imparare come mantenere gli avversari in arco di fuoco.

Capitano Kagi

Captain Kagi

Infine troviamo il Capitano Kagi, AP 8, 27 punti. La sua abilità costringe l’avversario ad agganciare il Bersaglio solo su di lui, a patto di poterlo fare (quindi, per capirci, se anche Kagi si trova a Gittata di Bersaglio). Abilità interessante, se non fosse che il Lamba dovrebbe essere una nave da supporto e questa abilità aiuta solo in parte. Sicuramente impedisce all’avversario di bersagliare navi che attaccano meglio o che sono più fragili, ma il nostro caro Shuttle ha un solo dado di difesa e, malgrado la buona resistenza, non dura tantissimo in campo. Kagi quindi non è il mio preferito, sebbene potrebbe tornare utile ora che la Wave 7 sta portando il metagame verso l’uso delle armi secondarie (moltissime utilizzabili spendendo un Bersaglio Agganciato). Dal momento che Kagi dovrebbe resistere il più possibile, magari aumentarne la manovrabilità sarebbe cosa buona e giusta. Una combinazione di Sensori Avanzati più Miglioria al Motore potrebbe renderlo più agile (immaginando una cosa del tipo: azione di Sovralimentazione grazie ai sensori poi 2 stretta rossa; turno successivo 1 virata verde e nuovamente Sovralimentazione). Resta comunque dispendioso, considerando anche che non ha migliorie Talento Elite Pilota.

Come ti vesto la Lambda?

Inutile dire che i due piloti più usati sono l’Omicron (per ovvi motivi di costi) e Jendon (che ha la migliore abilità, considerando la fazione nella quale milita ovvero l’Impero). Oltre alle build di cui sopra, alcune scelte interessanti per questa nave possono essere: Cannone “Mangler” o Cannone Laser Pesante (per sfruttare al meglio la manovra 0, restando nelle retrovie stazionari sparando comunque tanto o senza bonus per il bersaglio), Sensori Avanzati che garantiscono l’azione ad ogni turno, arrivando a massimizzare il potenziale in fase di combattimento; Sistema di Puntamento Avanzato: buona scelta, ma non sono perfettamente adatti per la poca manovrabilità della nave, che spesso non riesce a seguire sempre lo stesso bersaglio), modifiche (sia Miglioria al Motore che Laser Anti-Inseguimento possono essere scelte valide, dal momento che il primo aumenta la manovrabilità, mentre il Laser permette un gioco più “ostruzionistico”), equipaggio (ottimi appunto Ingegnere Balistico, Tattico e Ufficiale di Flotta, ma anche Darth Vader permette di massimizzare l’utilità della nave, a scapito di un po’ di durabilità) e infine la carta titolo che perfeziona il gioco dalle retrovie.

Lo Shuttle Lambda, complici alcune criticità proprie della nave come l’indicatore di movimento  e la scarsa agilità è un po’ più legata di tante altre navi a delle configurazioni abbastanza consolidate. Cosa vuol dire? Molto probabilmente il vostro avversario – se più esperto o smaliziato di voi  – saprà cosa aspettarsi. Dunque, cercate di giocare in maniera imprevedibile: cos’é l’ultima cosa che il vostro avversario si aspetterebbe? FATELA! Magari la prima volta sbatterete il viso su una sconfitta, ma vedrete che imparando a conoscere la Lambda e a manovrarla con perizia farete tanta tanta esperienza utile per pilotare anche altre navi meno “legnose”.

MANGLER CANNON Heavy Laser Cannon Advanced Sensors engine upgrade
Weapons Engineer Fire Control system TACTICIAN ST-321

A nostro parere poi ci sono altre carte estremamente efficaci da schierare sulla Lambda, principalmente a scopo difensivo. Questa considerazione è valida soprattutto nel caso in cui vogliate equipaggiare il vostro shuttle con qualcosa di più caro del solo Darth Vader per avere una “Suicide Lambda” o “Doomshuttle” – cioè uno shuttle nato per soffrire regalando critici agli avversari, subendo ogni volta 2 danni. Queste carte sono Prigioniero Ribelle e Imperatore Palpatine. La loro utilità è evidente: il Prigioniero Ribelle eviterà che lo shuttle diventi automaticamenteil bersaglio preferito dell’avversario, creandogli qualche grana in fase di combattimento. L’Imperatore Palpatine invece potrebbe essere usato per assicurarsi una Evasione ogni turno nelle condizioni di fuoco più difficili.

Rebel Captive THE EMPEROR

Andiamo a vedere il versante offensivo. Come dicevamo prima, il Doomshuttle – cioè un Pilota del Gruppo Omicron con a bordo solamente Darth Vader – è stato un must nel metagioco per un po’ di tempo: 24 punti totali che molte volte diventano sacrificabili per risolvere situazioni spinose. Facciamo un esempio…. avete presente quella nave tanto fastidiosa che non vuole saperne di morire? Sparatele e usate Darth Vader, potreste porre fine alla sua battaglia prima del previsto, oppure dare il colpo di grazia “one shot” a un TIE Phantom asssegnandogli una carta da 2 danni!

Per i Laser Anti-Inseguimento, il discorso è diverso: dovrete essere in grado di sfruttare l’abilità del Pilota del Gruppo Omicron di servire come “blocker”. La sua AP 2 sarà utilissima per muovere per primo e intralciare la strada all’avversario, che si sovrapporrà alla vostra basetta trovandosi costretto a rollare un dado e subire danni! È bene sfruttare il più possibile l’impacciatezza dello Shuttle a nostro vantaggio.

Darth Vader 2 anti-pursuit lasers

Liste

Lo Shuttle Lambda si presta a parecchie configurazioni diverse, di cui quelle che seguono sono solamente alcuni esempi. Sicuramente la più interessante e “fuori meta” è la prima, proposta da Giuseppe stesso qualche tempo fa. Il cardine della squadriglia è il Pilota dello Squadrone nero, che con Gregario può “assorbire” i  segnalini tensione delle altre due navi e “scaricarli” grazie al Twin Ion Engine Mk.2 (che vi ricordiamo trovate nel Pack di Espansione Punitore TIE).

Nelle altre formazioni lo Shuttle assume diversi ruoli, dal componente di uno stormo “folle” – che ho personalmente giocato con discreto successo, cogliendo un po’ di sorpresa gli avversari! – al wingman di un Decimator armato fino ai denti: grazie all’equipaggiamento della seconda formazione proposta la Lambda acquisisce un’agilità superiore al normale, che le permette di districarsi in maniera (abbastanza..) disinvolta tra i campi di asteroidi. A fare male ci pensa il Cannone Laser Pesante: a tutte le distanze 4 dadi rossi compensano per la scarsa capacità difensiva.

100 pt.

Colonnello Jendon  (Shuttle Lambda)+ Sensori Avanzati + Cannone Laser Pesante +Ingegnere balistico +ST-321

Colonnello Vessery (TIE Defender) + Istinti da Veterano + Cannone Mangler + Twin Ion Engine Mk.2

Pilota dello Squadrone Nero (Caccia TIE) + Gregario + Twin Ion Engine Mk. 2

100 pt.

Retroammiraglio Chiraneau (VT-49 Decimator) + Moff Jerjerrod + Prigioniero Ribelle + Ysanne Isard + Interfaccia Sperimentale + Esporsi (62)

Pilota del Gruppo Omicron (Shuttle Lambda) + Sensori Avanzati + Cannone Laser Pesante + Miglioria ai Motori + Ufficiale di Flotta (38)

100 pt.

Pilota del Gruppo Omicron (Shuttle Lambda) + Sistema di Puntamento + Laser Anti-inseguimento x4

Trofeo Star Boars 28 12 2014 (20)

This is how we roll. L’immagine dovrebbe farvi capire l’importanza dei Laser Anti-Inseguimento e dell’imparare a manovrare tra gli asteroidi!

100 pt.

Soontir Fel (Intercettore TIE) + TIE della Guardia Reale + Oltre il Limite + Manovratori Automatici + Dispositivo Schermante

Pilota del Gruppo Omicron (Shuttle Lambda) + Darth Vader + Miglioria ai Motori

Cacciatore di Taglie (Firespray-31) + Specialista della Ricognizione

In conclusione lo Shuttle Lambda è una nave di supporto che può risultare molto utile al giocatore esperto, che sa sfruttarne le potenzialità e far convergere il fronte di fuoco nella zona di volo della nave, permettendole di restare “in partita”. Alcune liste performanti includono questa nave come membro fondamentale della flotta (Lambda più Whisper più Soontir Fel ad esempio), altre potenziano di molto questo Shuttle, rendendolo molto pericoloso in fase di attacco (pensate ad un Cannone Laser Pesante seguito da Darth Vader… soffro al solo pensiero…) o supportandolo in modo da creare combinazioni interessanti (mai sentito parlare di “Fortezza Imperiale”? eh? eh?), magari con un Caccia Tie dello Squadrone Nero con Gregario: messo alle spalle di Jendon, lo si fa impattare ad ogni turno, il caccia elimina la Tensione da Jendon e potrete magicamente realizzare ad ogni turno una manovra di 0 rossa, passando il Bersaglio agganciato al caccia dietro di voi; a completare il tutto ci starebbe bene un bel Colonnello Vessery, proprio per sfruttare l’abilità di Jendon. Insomma tante combinazioni possibili, basso costo in punti e ottimo attacco. Tutto questo e molto di più è lo Shuttle Lambda. Stasera, prima di andare a dormire stanchi e sfatti per i troppi Negroni che vi siete scolati al bar, andate dal vostro amico Lambda, abbracciatelo e sussurrategli nella cabina di pilotaggio “Questo è l’abbraccio della Vipera”. Che detto così suona come una minaccia, ma non voleva esserlo.

Grazie a Giuseppe “La Vipera” Bitetto per questo approfondimento sulla nostra balenottera preferita. Noi ci rileggiamo alla prossima e, come sempre, VOLATE A CASO (col Lambda poi, volate a caso più che mai).