Report: Games Academy Legnano Regional Championship 2015, 24/5/2015

La Feccia della galassia si è sfidata in un duello per il regional Nord Italia! Filippo Bosi porta agli Star Boars il primo dei Regional Championship 2015.

Regional GA LEGNANO 2015 (11)

La scorsa domenica Games Academy Legnano ha ospitato il torneo più numeroso di X-Wing tenutosi finora in Italia, superando il record precedentemente stabilito dal Modena Play 2015 e sfondando la soglia dei 40 partecipanti. Complici un’organizzazione esemplare e gestita magistralmente da Pamela, Simone e il buon Franz (per l’occasione irreprensibile judge del torneo) e i golosi premi in palio giocatori da tutto il paese si sono ritrovati per il primo Regional Championship.

Il torneo di categoria Premier si è svolto su 5 turni di svizzera seguiti da una top 8 ad eliminazione diretta, replicando con successo la formula sperimentata a Modena. La top 8 consente di rendere meno vincolante il risultato conseguito al termine della svizzera, non tagliando fuori i giocatori che per un motivo o l’altro hanno perso una partita durante il girone iniziale.

Report personale a cura di Filippo Bosi

Prendo la palla al balzo dal buon Cello e continuo la tradizione del “chi vince, scrive”!

Partiamo dal principio, la preparazione al Regional: nulla. Le ultime settimane sono state tremendamente fitte di impegni e questo ha portato a dover trascurare “gli allenamenti” e il playtest di liste potenzialmente interessanti. Mi scervello per una decina di giorni, passo diverse pause pranzo a buildare liste improbabili a base di Intercettori untissimi e coppie che scoppiano di Firespray. Ma nulla, niente mi convince. Da una parte mi spaventa un po’ andare in giro senza scudi quando sospetto una pioggia di Decimator e Mangler, da l’altra il Firespray per quanto divertente non mi sconfinfera in una lista a 2 navi. Perderne una significa quasi buttare la partita e visto il ritorno degli sciami vanilla (tante navi lisce lisce come mamma l’ha fatte) non mi sembra la cosa migliore avere due sole bocche di fuoco, peraltro a basetta grande quando inizieranno ad esserci i detriti … con i quali non ho MAI giocato.
Insomma, avete un’idea di quanto mi possa essere rotto il capo sulla cosa. Ridendo e scherzando con i colleghi piloti della Martesana Rats – Giacomo, Andrea, Marco e Cesare che si sono andati ad aggiungere all’accademia di Fantamagus Cernusco – giungo alla conclusione che l’unica tattica attuabile è una squadriglia “no stress”. Navi dello stesso modello, manovre tutte uguali, navi che in caso di prematura dipartita di una navetta possono sostituirsi l’un l’altra. Avete presente la Squadriglia Manzotin con 4 Shuttle Lambda? Stesso ragionamento.
Se non c’è una combo che rischia di rompersi, penso si possa giocare relativamente più rilassati. Non contento di giocare 4 Piloti della Guardia Reale su Intercettore TIE con Istinti da Veterano e Manovratori Automatici, raccolgo la sfida lanciata da Andrea Lucca e provo a giocare Scum. Da quando ho le navi non le ho neanche provate ed è da Marzo più o meno che non gioco. Ci vuole qualcosa di relativamente semplice e che magari conosco un pochino.
Memore dei suggerimenti di Giuseppe Bitetto, il caccia Ala-Y con tutte le sue nuovi dotazioni simpaticisssssssime appare subito come un’ottima scelta.

Malvivente del Consorzio con Torretta a Ioni e il divertentissimo titolo che permette di fare fuoco una seconda volta con l’arma a torretta, perdendo però la possibilità di sparare a 360°. Mica male… però manca qualcosa. La Y ha una grossa, grossa, grossa carenza di manovre verdi: e se mi trovo davanti una tripla Ala-B con tattico oppure un Decimator con a bordo Mara Jade? Decisamente un bel problema. Ma ecco lì che spunta il fantastico Droide Astromeccanico Fuori Fase. Un piccolo genio che per un misero punticino trasforma tutte le manovre a Velocità 3 in manovre verdi. Guess what? A parte l’inversione Koiogran la Y le ha tutte.  Fantastico.

Questo mi permette di risolvere con UN PUNTO (è sempre bene sottolinearlo) tre problemi:

– In generale la mobilità dell’Y per girare intorno agli asteroidi. Di norma la Virata a Velocità 3 è rossa. SBAM, VERDE. Ciuccia banane, Ala-B.

– Combinando il fatto che attacco 2 volte nell’arco di fuoco e vomito ioni sugli avversari, posso permettermi Koiogran a Velocità 4 in relativa disinvoltura, potendole far seguire da una Dritta 3 o Accostata 3 il turno successivo. Togliendo lo stress, peraltro. Perché? Perché la manovra è VERDE, SBAM.

– Sempre per  i due attacchi posso non formalizzarmi troppo se salto un’azione (quasi sempre Concentrazione, raramente Agganciamento Bersaglio): in difesa non cambia poi così tanto. Preferisco agire a Gittata 1-2 dunque non ho quasi mai il bonus Agilità in distanza. Leggetela in un altro modo: chissenefregadegliostacoli, ci volo attraverso e perdo uno scudo, siamo pirati baby.

– 32 tra punti scafo e scudo sono tosti da macinare quando ti piovono sul groppone otto attacchi per turno.

Jousting, ioni, koiogran, 8 attacchi mentre il nemico avanza placido a causa della pioggia di segnalini ioni. Può funzionare. Sulla carta più o meno il concetto di fondo della squadriglia Rully Compressory (grazie Andre per il nome) è

Chiamo subito il capopattuglia Michele Buono, chiedendo mestamente in prestito 2 Y e tutto il necessaire. Realizzando che ho ancora 4 punti a disposizione! Che si fa?

In una squadriglia simile su internet ho visto schierare il Droide Agromeccanico R4, per ottenere un Target Lock ad ogni focus speso. Interessante, ma non mi convince a pieno. Non posso rinunciare alle manovre verdi.

Ideona: se sugli ioni ci metti una bella Carica Sismica, è la morte sua! Dunque la squadriglia dei Rully Compressory viene completata con 2 belle Cariche Sismiche, equipaggiate sulle due Ala-Y che saranno schierate sul retro della formazione.  Quando i Rully accendono i motori non si sente un rombo. Scatta immediatamente PANZER DIVISION DEI MARDUK.

Ma torniamo al torneo. Battute a parte, avevo zero aspettative. Partivo più con l’idea di passare una giornata a giocare con gli amici piuttosto che competere per arrivare in alto, complice la trasferta lunga e parecchia stanchezza accumulata non pensavo di arrivare oltre i turni di Svizzera. All’arrivo, dopo le formalità di iscrizione e un Kinder Delìce + succhino di frutta (bimbi, la colazione è la parte più importante della giornata) parte la Svizzera.

Primo Turno vs Marco Donati

Primo scontro contro Marco, a cui ho praticamente messo in mano il set base di X-Wing forzatamente all’ultimo Modena Play, intimandogli di giocare. Ha capito bene qua non si scherza e ha deciso di esordire a un Regional. Mica pizza e fichi. Porta Jake Farrell e Gemmer Sojan  scortati da due Pilota dello Squadrone Rosso con Siluri Protonici. Potenzialmente può fare male, molto male: l’Ala-A può tranquillamente aggirare il mio arco di fuoco e massacrarmi dai lati. Pure l’Ala-X è più agile delle mie Y. Mi salva l’esperienza; gli impedisco di aggirarmi manovrando lentamente il primo turno e aspettando la sua mossa. Le A si tuffano sulla sinistra, mentre le X attendono cautamente a grande distanza. Al secondo turno viro secco a sinistra (manovre verdi FUCK YEAH, BABY!) e mi trovo le A esattamente davanti, impossibilitate a fare sovralimentazione.
Una pioggia di colpi le fa cadere, io in compenso perdo gli scudi su 3 delle 4 Y. AHIA. Terzo turno, altra virata secca da tre – per fortuna avevo piazzato gli asteroidi agli angoli – e dopo aver preso due siluri in pieno nel viso sulla povera Ala-Y 11 mi trovo costretto a giustiziare i due X prima che arrivino a gittata 1. Mi aiutano un sacco di dadi, cadono entrambi.

100 a 0 per me, si va alla seconda.

Secondo turno vs Donatella Clementi Fociani

Regional GA LEGNANO 2015 (37)

Ah, Dona Dona! Ancora non avevamo avuto modo di incontrarci, ma ci s’è fatta. Il dio degli abbinamenti a questo giro è stato benevolo con noi e riusciamo a portare a compimento una sfida promessa da Modena Play 2014, quando sprezzante del pericolo e degli omaccioni barbuti ti sei presentata al torneo con il set base appena scartato. Kudos per te!

Se non ricordo male Donatella ha portato in campo il Colonnello Vessery con Cannone Laser Pesante su TIE Defender, Colonnello Jendon su Lambda con titolo ST-231 e Maledizione Oscura con Computer d’Attacco, sempre pronto a rompere le scatolucce.

Dopo due turni di avvicinamento, decido che il primo bersaglio è Maledizione Oscura. Per quanto sia un TIE relativamente fragile la sua Capacità da Pilota in endgame è piuttosto fastidiosa, dunque è bene toglierlo di mezzo. NON. CASCA. MAI. Ci metto un intero turno di fuoco per ionizzarlo, il maledetto schiva qualsiasi cosa. Nel frattempo la Lambda e Vessery iniziano un pesante fuoco di sbarramento sempre sulla Ala-Y 11 (oh, ma che v’ha fatto di male?) che rischia di diventare l’agnello sacrificale della partita. Al turno successivo esco dal potenziale stallo facendo effettuare una Koiogran a entrambe le Y sul fronte della formazione, portandomi dietro alla Lambda e a Maledizione Oscura, mentre Vessery è ancora minaccioso a Gittata 1 sul fianco sinistro della mia formazione. Dopo aver preso un’altra serie di colpi agghiacciante dagli Imperiali – ma fortunatamente resistendo grazie a un paio di schivate provvidenziali – le Y abbattono finalmente Maledizione Oscura e sommergono la Lambda di colpi. Lo shuttle rimane con 2 punti scafo, Vessery ha perso uno scudo.

Le due Y che prima avevano effettuato un’inversione avanzano di prepotenza grazie al dritto 3 verde, togliendo lo stress. Le altre due sul retro della formazione invece compiono a loro volta la Koiogran … non prima però di aver sganciato due simpatiche Cariche Sismiche proprio sulla traiettoria della Lambda ionizzata e del Defender – che avevo supposto avrebbe sfruttato la sua Koiogran bianca per aggirare i miei archi di fuoco.

Il piano riesce: la Lambda subisce a pieno l’effetto delle mine lasciando il campo di gioco, Vessery si ritrova esattamente nel mezzo ai due seganlini Carica Sismica e perde entrambi gli scudi rimasti. Non può sparare perché entrambe le Y che aveva davanti ora sono alla sua destra, fuori dall’arco di fuoco. Turno di fuoco a senso unico con Vessery che cede al fuoco nemico nonostante il valore di Agilità 3.

Partita divertente e rilassata, è un piacere giocare con Donatella.

100 a 0, pausa pranzo e pedalare verso il terzo turno…

Terzo Turno vs Riccardo Gragnola

AHIA.

Regional GA LEGNANO 2015 (16)

Questo è un ottimo riassunto della partita. Prendo grandi schiaffoni dalla squadriglia di Riccardo, composta da Dash Rendar con Cannone Mangler e Keyan Farlander. Lui giova particolarmente dello stare a Gittata 3 dalle mie navi, mentre io che a Riccardo ci voglio tanto tanto bbbbbbene tento in tutti i modi di avvicinarmi a Gittata 1-2 per usare le torrette. Sbaglio platealmente lo schieramento iniziale e la disposizione degli asteroidi, che a caso ripensato avrei dovuto piazzare nel mezzo per coprire la mia rotta di avvicinamento dalle sue armi secondarie, piuttosto che piazzarle negli angoli per lasciarmi il campo di manovra libero.
Galeotto fu il gelato al pistacchio del pranzo che mi ha ottenebrato la mente (si certo, come no).

Regional GA LEGNANO 2015 (30)

VOLIAMO NEI DETRITI PERCHÈ SIAMO DEI VERI DURI, FURFANTI SENZA CUORE! (Bambini, non fatelo mai a casa.)

Partita combattuta, mi concentro su Keyan riuscendo quasi ad abbatterlo, ma il maledetto con Chewbacca a bordo si salva evitando il critico che lo avrebbe distrutto e rigenerando uno scudo. Al turno successivo piazzo le mine per il buon Keyan ionizzato in modo da porre fine alle sue sofferenze ma …. sbaglio manovra. Mannaggia a me. Invertendo i dial di due Ala-Y blocco Keyan, che non va a finire nella mia trappola, resta in vita e torna alla carica.
Nel frattempo compio il quarto errore: sposto l’attenzione sull’Outrider, che entra in modalità “ciaociao” e inizia ad allontanarsi massacrandomi a colpi di Mangler. La partita si chiude nel giro di altri 3 turni, non ricordo se sono arrivato in fondo con una Y viva o meno. Ho sofferto decisamente una squadriglia che ama gli scontri a distanza, ma va bene così: è la dimostrazione che il metagioco di X-Wing è abbastanza equilibrato e non si vince necessariamente “di squadriglia”. Potevo giocare meglio e Riccardo ha sapientemente approfittato dei miei errori. Così si fa!

Complimenti a Riccardo. Io vado in pausa caffé per schiarirmi le idee.

75 a quaranta e qualcosa per Ricca. O forse 100 a 40 e qualcosa, o forse 100 a zero. Mica me lo ricordo. Sorry.

Quarto Turno vs Stefano Terminiello

FINALMENTE GIOCO CON IL PRESIDENTE (di Valludica)! Le sue Killer Bees – in diverse salse – le ho già viste in azione in passato, picchiano duro e i maledetti Manovratori Automatici sono estremamente fastidiosi. Soontir Fel, Turr Phennir, Maledizione Oscura e Bestia Notturna tutti pronti a regalare dell’onesto dolore ai propri avversari. Grazie Ste che hai sempre un occhio di riguardo per i morituri avversari.

Regional GA LEGNANO 2015 (24)

Con la sua caratteristica aplomb il presidente mi prende a grandi schiaffoni grazie al Barone Fel e i suoi scagnozzi.

Partita al cardiopalma, i due Intercettori percorrono il lato del campo per arrivare al fianco, decido di nuovo di concentrarmi su Maledizione Oscura per i motivi di cui sopra. Quasi perdo una Y al secondo turno. Ciò è male. Terzo turno, si crea un furball incredibile e tutti fanno fuoco con tutti, riesco fortunatamente a stallare Soontir Fel bloccandolo. Cade la Y. Ne cade un’altra. Porco cane.

Cade uno dei due Interceptor e viene chiamato il tempo. Chiudiamo l’ultimo turno, ho perso di un punto. ANZI NO. Ok lo ammetto – se non mi fosse cascato l’occhio sulla mia lista mi avreste preso in giro per sempre.

In realtà vinco per un punto: Stefano aveva perso 49 punti (un TIE + un Interceptor) mentre io 48. Le due Y abbattute erano quelle senza le Cariche Sismiche (24 punti ciascuna). COLPODICULOALLUCINANTE. Grandi abbracci col presidente, partita tiratissima che poteva tranquillamente finire in pareggio. Ci vediamo a Spilamberto eh (magari non al primo turno, che io la mattina ho sonno).

49 a 48 per me, accendo un cero ai grandi antichi e procedo verso il quinto turno, sperando di non beccare altri Intercettori con Autothrusters.

Quinto Turno vs Ryan Künzle

E te pareva. Ryan porta in campo un Cacciatore di Taglie liscio accompagnato da Soontir Fel e Turr Phennir anch’essi equipaggiati per frustrare al massimo l’avversario. Non stupitevi se prima o poi porterò un martello a un torneo per porre fine alla loro vita.

Ryan è bravissimo, nei primi due turni mi fa una capoccia che la metà basterebbe con i due TIE/In, mentre il simpatico Firespray sparge amore sotto forma di dadi rossi in giro. Mi ci vogliono almeno due turni per togliere di torno un Interceptor, provvidenziale uno ione che entra e fa perdere il Dispositivo Schermante al Barone Fel. Pur sapendo che avrei dovuto concentrarmi sull’altro Interceptor, valuto rapidamente che le due navi valgono più o meno gli stessi punti. Tra sparare contro qualcosa che tira 5 dadi verdi e si muove come un frustone e il muccone che al massimo ne tira 2 – pur avendo 10 punti “vita” – la scelta benché azzardata è ovvia. Con i miei 8 attacchi per turno lo Slave lascia il campo da gioco. Fine del tempo regolamentare, Ryan se ti rivedo degli Autothrusters in mano ti faccio uno Stinger Splash dalla terza corda. NON SI FA, NON SI FA!

Chiudo la svizzera a 18 punti, quarto. Meglio del preventivato (sopratutto considerato che come aspettativa massima avevo la Top 16), non andrò a scontrarmi con i primi nel primo match dell’eliminatoria. “Sfortuna” vuole che incontri Davide Lo Monaco, il buon Lawyer. Scontro fratricida in casa Starfighters Italia, la sua ChewBo raramente ha pietà. Speriamo bene …

Quarti vs Davide Lo Monaco

Realizzo sul momento che in 2 anni abbondanti non ho mai giocato contro Davide. Rimediamo prontamente, lanciandoci alla carica nel mezzo del campo di asteroidi.

Una fedele ricostruzione del primo turno di battaglia.

Mi ritrovo sia Chewie su Falcon che Leebo su Outrider davanti nel giro di 2 turni. Ecco, il jousting con questi due non è esattamente il mio ideale di domenica pomeriggio. I simpaticoni mi DISINTEGRANO una Y al primo turno di fuoco. Grazie eh.

Urge una tremenda vendetta. Decido di concentrarmi su Chewie vedendo che non ha né lo Specialista della RicognizioneC-3PO. 6 simpatici attacchi nelle gengive che vendicano la povera Y, Chewie rimane ionizzato e con 4 punti scafo. Al turno successivo, manovra lenta dritta a V1. Chewbacca è costretto a finire su un asteroide, saltando l’attacco e beccandosi pure un danno. La prima Y a fare fuoco (dopo aver preso non so quanti colpi da Leebo, mannaggiatte) pone fine all’esistenza del pelosone. Le altre due si concentrano su Leebo che inizia a tentare la fuga. Aiutato (tanto) da una serie impressionante di hit, riesco ad abbattere pure lui in 2 turni, rischiando di perdere una seconda Y che rimane con un singolo punto scafo.

Regional GA LEGNANO 2015 (48)

Si vede poco ma io e Davide siamo lì dietro. Siamo quelli che urlano “ALLA PUUUUGNAAAAA!”

100 a 24 per me. Whoa, Top 4. Chiamata a casa, salta l’aperitivo perché insomma c’ho da giocare con le astronavine, oh non rompere, dai ciao bona PEW PEW.

Regional GA LEGNANO 2015 (1)

Gli esclusi dalla Top 4, da oggi con il 100% in più di dadi sbrilluccicosi e segnalini scudo.

Semifinale vs Edoardo Marmorini

L’ultima partita che ho giocato con Didi risale a l’inverno scorso, praticamente un’era geologica. Si è affidato ad una antipaticissima DeciFel, con un Decimator attrezzato manco Bear Grylls da 65 punti e un Barone Fel che non casca neanche a pagarlo oro.

Mi creo un corridoio d’attacco con gli asteroidi e schiero in un angolo, sperando di avere sufficiente spazio per l’avvicinamento in 2-3 mosse. L’obiettivo è evitare lo scontro frontale col Decimator i primi due turni per vedere dove va Fel. Missione compiuta, gli asteroidi mi aiutano.

Qui devo spezzare necessariamente una lancia in favore di Edoardo: era stanco morto dopo la trasferta, dunque non ha giocato al meglio. Il Barone si incastra sul Decimator al secondo turno, non potendo fare azione non ha a disposizione la sua consueta vagonata di segnalini untezza™. Un colpo a R3 da una Y della retroguardia gli fa perdere il dispositivo schermante, gli altri lo lasciano con un punto scafo. Meglio toglierlo di torno il prima possibile, in endgame è fastidioso. Decido di concentrarmi su di lui anche perché il Decimator a parte Ysanne Ysard non ha nulla di particolare per difendersi: posso lavorarlo con calma il turno successivo, tre bocche di fuoco contro una (che non schiva) non credo avranno problemi.

Il Barone esplode, il Decimator viene ricoperto di bozze sulla carlinga perdendo tutti gli scudi e incassando 4 danni e due ioni. Turno successivo a senso unico, nonostante Ysanne.

100 a 0, parte la preparazione psicologica a base di caffeina per la finale. Ennesima chiamata a casa oh guarda si fa faiconto tardissimo sono supersorry, però sono in finalerobadamattisilosoancheiotivibicisisentedopo.

Regional GA LEGNANO 2015 (35)

Semifinali in corso. Tutti freschi come roselline di campo. Abbestia.

Finale vs Francesco Castellari

(ndPiffo: ero lesso dopo 7 partite, dunque potrei aver dimenticato o sbagliato qualche dettaglio. A breve potrete vedere la finale su youtube sul canale X-Wing Academy )

Regional GA LEGNANO 2015 (46)

Il pubblico freme. Per andare a cena. Oddai su, movetevi pelandroni.

Era tutto il giorno che speravo di non incontrare una coppia di IG. Ovviamente li incontro in finale. Ovviamente li pilota Checco. Maledico cinque o sei pantheon diversi nella loro interezza. Capiamoci, non ho mai sopportato i discorsi del tipo “OH MA SON SGRAVE LE NAVI X E Y” ma onestamente gli IG li inserisco volentieri nella categoria “astronavi fastidiose” della mia vita. Si muovono neanche fossero tarantolati, cinquantamila manovre verdi, Attacco 3, Agilità 3 (!!!), 8 onestissimi punti resistenza, quasi tutte le azioni (vogliamo dargli pure il Cloak magari? dai oh, manca solo quello) e la possibilità di avere tutti gli accessori del mondo.

Io la navetta l’avrei chiamata Victorinox, mica Aggressor.

61ABQA+gt8S._SL1063_

IG-2000 Victorinox

Finale da sudori freddi. Ah no sono io che ho la febbre. Non ci voleva.

Schieriamo sullo stesso lato del campo, faccia a faccia. Inatteso, onestamente. Davo per scontato che Checco avrebbe schierato nel mezzo al tavolo o all’angolo opposto; per fortuna mi sono coperto un fianco col bordo del tavolo, limitando il suo campo di azione. Primo turno avvicinamento lento per me, Velocità 1. Fermi tutti. C’è qualcosa che non va.

GLI AGGRESSOR NON VIRANO SECCO PER AGGIRARMI INTORNO AGLI ASTEROIDI.

 Tutte le mie previsioni di partita vanno a farsi benedire: AVANTI A VELOCITÀ SMODATA, DEVO BLOCCARLI PRIMA CHE MI GIRINO INTORNO.

Secondo turno con dritto deciso a V3, mentre gli Aggressor si preparano combinando le loro capacità e accumulando segnalini evadere, focus, polli arrosto in carta cuki e pure cinque-sei compilation di schiaffi per le mie navette, sotto forma di Cannone Mangler.

Regional GA LEGNANO 2015 (57)

Jousting a tutto spiano, che è tardi e il Campari ci attende.

Arriviamo a Gittata 2 subitaneamente, è il momento della verità. La povera Y n°1 rimane con (mi pare) due punti scafo al primo turno di fuoco. AHIA. L’unica soluzione è fare focus fire su uno degli IG, scelgo quello che consente di ottenere segnalini evade ogni volta che si fa Boost (se non sbaglio). L’operazione riesce: 6 dei suoi 8 punti resistenza se ne vanno, rimane indebolito e ionizzato. È il momento di azzardare.

Sgancio una delle due mine, procedendo a bloccare i movimenti degli avversari con la Y massacrata. Francesco ha davanti due possiblità:

  1. Muovere prima l’IG-88C morente, mandandolo sulla mina per evitare il fuoco frontale. Subire un danno per non perdere una nave, ma lasciare l’altra in balia di 4 Y.
  2. Muovere prima l’IG-88B sano, mandandolo sulla mina (è impossibilitato ad altre mosse dagli asteroidi) e perdendo definitivamente IG-88C.

Sceglie la seconda. Nel frattempo le altre tre Y hanno compiuto un’inversione. IG-88C saluta il campo di battaglia e torna nel paradiso dei droidi schizofrenici. IG-88B perde altri scudi, complice la mina e qualche colpo di striscio. Parte la cavalcata delle valchirie (Twi’lek) al turno successivo. Una delle Y accusa TRE CRITICI (Checco ma che c’hai nei dadi?), ma resiste. IG si spegne in un’esplosione di arcobaleni, unicorni, smarties e cuccioli di foca.

Complimenti a Francesco, come al solito al top. È impressionante il suo ruolino di marcia in campionato e oggi ho capito perché “sulla pelle”.Regional GA LEGNANO 2015 (26)

Porto a casa il titolo di campione Regional del Nord Italia, una soddisfazione enorme considerando che ero partito con l’idea di partecipare “per giocare” e senza tante aspettative, con una formazione mai testata basata su una navetta che non avevo mai giocato. Sono felicissimo, almeno 6/5 sulla scala Campari della felicità.

Classifica al termine della svizzera

Rank/Player/Punteggio/MoV/SoS
1 Tozzi Carlo 25 874 79
2 Castellari Francesco 20 771 76
3 Cleva Mirco 20 642 66
4 Bosi Filippo 18 660 58
5 Lo Monaco Davide 18 656 65
6 Buono Michele 18 582 79
7 Bennati Matteo 18 573 66
8 Marmorini Edoardo 16 552 53
9 De Scordilli Marco 16 538 84
10 Marmorini Alessandro 15 739 70
11 Angrisano Alessandro 15 575 59
12 Gragnola Riccardo 15 571 86
13 Merlini Andrea 15 531 60
14 Kunzle Ryan 15 486 64
15 Peloni Marco 13 529 63
16 Passera Roberto 13 523 51
17 Donnini Luca 13 495 62
18 De Bono Alessandro 13 492 66
19 Clementi Donatella 13 490 64
20 Colombo Matteo 11 469 63
21 Culotta Giacomo 11 450 49
22 Savino Roberto 11 440 54
23 Terminiello Stefano 10 666 80
24 Cortiana Federico 10 527 52
25 Massellucci Silvia 10 526 49
26 Gualano Andrea 10 511 68
27 Donnini Filippo 10 507 58
28 Gaffuri Massimo 10 497 51
29 Mombelli Fabio 10 438 60
30 Novati Andrea 10 438 36
31 Lucca Andrea 10 423 60
32 Castagnoli Tommaso 8 370 47
33 Fociani Mauro 6 380 45
34 Capparelli Emanuele 6 369 45
35 Donzelli Pier Francesco 5 417 64
36 Locatelli Marcello 5 369 36
37 Donati Marco 5 333 52
38 D’Eligio Raffaele 3 383 51
39 Del Pin Massimo 3 345 55
40 Togno Samuele 0 263 41

Classifica Finale

  1. Bosi Filippo
  2. Castellari Francesco
  3. Cleva Mirco
  4. Marmorini Edoardo
  5. Tozzi Carlo
  6. Lo Monaco Davide
  7. Buono Michele
  8. Bennati Matteo
  9. De Scordilli Marco
  10. Marmorini Alessandro
  11. Angrisano Alessandro
  12. Gragnola Riccardo
  13. Merlini Andrea
  14. Kunzle Ryan
  15. Peloni Marco
  16. Passera Roberto
  17. Donnini Luca
  18. De Bono Alessandro
  19. Clementi Donatella
  20. Colombo Matteo
  21. Culotta Giacomo
  22. Savino Roberto
  23. Terminiello Stefano
  24. Cortiana Federico
  25. Massellucci Silvia
  26. Gualano Andrea
  27. Donnini Filippo
  28. Gaffuri Massimo
  29. Mombelli Fabio
  30. Novati Andrea
  31. Lucca Andrea
  32. Castagnoli Tommaso
  33. Fociani Mauro
  34. Capparelli Emanuele
  35. Donzelli Pier Francesco
  36. Locatelli Marcello
  37. Donati Marco
  38. D’Eligio Raffaele
  39. Del Pin Massimo
  40. Togno Samuele

Squadriglie Top 8

n.b. Le squadriglie saranno tradotte in italiano domani, ci tenevamo a fornirvi il report il prima possibile.

Filippo Bosi – Rully Compressory

Syndicate Thug #1

– Syndicate Thug/Y‐Wing (18)

– Bomb Loadout (0)

– Ion Cannon Turret (5)

– Unhinged Astromech (1)

– BTL‐A4 Y‐Wing (0)

– Seismic Charges (2)

Syndicate Thug #2

– Syndicate Thug/Y‐Wing (18)

– Bomb Loadout (0)

– Ion Cannon Turret (5)

– Unhinged Astromech (1)

– BTL‐A4 Y‐Wing (0)

– Seismic Charges (2)

Syndicate Thug #3

– Syndicate Thug/Y‐Wing (18)

– Ion Cannon Turret (5)

– Unhinged Astromech (1)

– BTL‐A4 Y‐Wing (0)

Syndicate Thug #4

– Syndicate Thug/Y‐Wing (18)

– Ion Cannon Turret (5)

– Unhinged Astromech (1)

– BTL‐A4 Y‐Wing (0)

 

Francesco Castellari – IIGG

Ig88b

– Predator

– Sensori avanzati

– Autothrusters

– Cannone mangler

– Ig2000

– Feedback Array

 

Ig88c

– Predator

– Sensori avanzati

– Autothrusters

– Cannone mangler

– Ig2000

– Feedback Array

 

Edoardo Marmorini – Decifel

Retroammiraglio Chiraneau 46

VT-49 Decimator

– Predatore 3

– Ysanne Isard 4

– Prigioniero Ribelle 3

– Artigliere 5

– Miglioria Motore 4

– Punti totali: 65

Soontir Fel 27

Caccia TIE Interceptor

– Oltre il Limite 3

– Dispositivo di Offuscamento 3

– Autothrusters 2

– Caccia TIE Guarda Imperiale 0

– Punti totali: 35

 

Mirco Cleva – Non sapevo fosse una 98?

 

Han Solo

YT-1300

– Push the Limit (3)

– C-3PO (3)

– Gunner (5)

– Millennium Falcon (1)

– Engine Upgrade (4)

Bandit Squadron Pilot #1

Z-95 Headhunter

Bandit Squadron Pilot #2

Z-95 Headhunter

Bandit Squadron Pilot #3

Z-95 Headhunter

 

Carlo Tozzi – Decifel

Sontir Fel (35)

– Push the limit

– Royal Guard

– Stealth Device

– Autothruster

Rearadmiral Chiraneau

– Predator

– Gunner

– Ysanne Ysaro

– Rebel Captive

– Engine upgrade

 

Michele Buono – Non me lo ricordo, ma era sicuramente un nome estremamente metal

Soontir Fel (35)

– TIE Interceptor (27)

– Royal Guard TIE (0)

– Push the Limit (3)

– Autothrusters (2)

– Stealth Device (3)

Omicron Group Pilot (28)

– Lambda-Class Shuttle (21)

– Darth Vader (3)

– Engine Upgrade (4)

Bounty Hunter (36)

– Firespray-31 (33)

– Recon Specialist (3)

 

Davide Lo Monaco – ChewBo

Chewbacca (51)

– YT-1300 (42)

– Predator (3)

– Gunner (5)

– Millennium Falcon (1)

“Leebo” (49)

– YT-2400 Freighter (34)

– Predator (3)

– “Mangler” Cannon (4)

– Recon Specialist (3)

– Outrider (5)

 

Matteo Bennati

Bandit Squadron Pilot #1

Z-95 Headhunter (12)

Bandit Squadron Pilot #2

Z-95 Headhunter (12)

Bandit Squadron Pilot #3

Z-95 Headhunter (12)

Rookie Pilot #1

X-Wing (21)

Rookie Pilot #2

X-Wing (21)

Rookie Pilot #3

X-Wing (21)

Che magnifica giornata! (cit.)

Sono doverosi i ringraziamenti a tutti i partecipanti e agli organizzatori, che hanno condotto il torneo in maniera magistrale. Pamela e Simo, host di GA Legnano e l’integerrimo incorruttibile irreprensibile incorreggibile Franz, grandioso  judge del torneo. Un successone il primo Regional Championship italiano di X-Wing. Qua alla casa base di Starfighters Italia siamo sicuri che tutti i successivi appuntamenti avranno lo stesso riscontro. Controllate il calendario e il forum per conoscere le modalità di iscrizione ad ogni Regional!

Ci vediamo a Spilamberto, Grosseto e Pescara! Fly Casual!