Report: Waitin’ for X-mas @ Area 51 Barletta, 29/11/2015

“Fare o non fare. Non esiste provare!”Barletta 29 11 2015 (1)

Questo battle report poteva cominciare solo con la celebre citazione del maestro Yoda perché finalmente anche la Puglia ha il suo primo torneo da 10 partecipanti. Grazie alla collaborazione tra le due realtà di Barletta e Bari, il gruppo pugliese diventa sempre più fitto e compatto, facendo crescere e diffondere il gioco nel tacco della penisola.
Partiamo subito col dire che un torneo del genere crea rivalità e rivincite, tutto all’insegna del sano divertimento. Il rendez-vous era alle 9:30 e alle 10:00 i partecipanti si davano già battaglia sui campi (anzi, nello spazio). Negli ultimi tempi poi si erano create alcune “sfide” interne tra i vari gruppi ed è stato interessante assistere ad alcuni scontri. Dopo il primo abbinamento, molti giocatori hanno dovuto sfidare i compagni di gruppo, dove si sono avuti dei veri “derby”, con tanto di sfottò. Il clima generale dei barlettani (avevo sondato il terreno poco prima di cominciare) era molto teso perché la maggiore esperienza barese s’era fatta sentire nell’ultimo periodo. Ma questa volta le cose sono andate diversamente e anche liste in apparenza più quotate sono finite in fondo alla classifica (più avanti ci sarà un dato significativo su questo aspetto).
La temuta lista di Nico con due K-Wing e una Y-Wing inizia con una vittoria a mani basse, ma poi fatica contro avversari che riescono a mettere in difficoltà l’avversario (vedi lo sciame di Giuseppe “Zac” o il triplo Firespray di Vitantonio). Sui tavoli di prima posizione, Luca (il Generalissimo di Bari) con la sua 3 Royal Guards più Backstabber si fa valere, mentre le liste ribelli di Danilo, Francesco e Marco sono leggermente in difficoltà contro avversari più agili. Se Vito con i suoi due Firespray più Soontir Fel e Michele con la sua Vader più doppio bombardiere (un bomber e un punisher) fanno meglio delle liste Ribelli, è la lista Falcon più Miranda Doni del sottoscritto a creare più problemi agli avversari.
Dopo la seconda partita gli scontri al vertice si fanno violenti: gli Interceptor del generalissimo subiscono una sconfitta di misura, i tre Firespray hanno ragione della doppia K-wing e lo sciame continua a mietere vittime. Da questo momento la TOP 4 si assesta su queste quattro liste (“Zac”, Vitantonio, io e il “Generalissimo”) ma gli “inseguitori” non sono da meno e si fanno sotto. Danilo con Corran Horn e Francesco con la doppia “padella” Falcon più YT-2400, iniziano un testa a testa con le altre liste di Michele e Vito, mentre Marco (con la sua lista di Assi Ribelli con Poe Dameron) e Nico devono sperare in una disfatta clamorosa degli avversari per piazzarsi in Top.
Finiti gli scontri della fase di svizzera, in TOP arrivano proprio i quattro pretendenti dei turni già giocati. Il primo match vede Luca contro Vitantonio, mentre io mi scontro con “Zac”. Le partite sono belle e coinvolgenti ma se da un lato è la troppa potenza di fuoco di Miranda più Chewbacca a mettere fuori gioco lo sciame, dall’altro Vitantonio vince con la giusta fortuna contro gli intercettori. Si passa quindi alle finali: Vitantonio contro di me per la vittoria del torneo, “Zac” contro il “Generalissimo” per il terzo posto.
Le due finali sono tirate ed entusiasmanti il giusto. “Zac” ha imparato la lezione del primo scontro con Luca e stavolta è lui ad avere la meglio, chiudendo bene gli spazi delle navi e sfruttando il fuoco concentrato del suo Krassis. Sull’altro campo invece a metà partita abbiamo tre Firespray contro Chewbacca a undici punti vita. Lo scontro sembra deciso ma la maggiore mobilità del wookie e le tante abilità della nave, riescono infine ad avere la meglio portando la vittoria al fronte Ribelle. E qui però arriva il dato interessante: malgrado la vittoria di Miranda & Co., in TOP 6 solo una lista è Ribelle, il resto è tutto “lato Oscuro della Forza”, quindi davvero bravi i giocatori imperiali che si dimostrano più esperti.

Classifica finale del torneo e liste Top 4

1) Giuseppe Bitetto – 20 pt
K-Wing: Miranda Doni + Torretta laser binata + munizioni extra + carica sismica + bombardiere
YT-1300: Chewbacca + Predatore + Luke Skywalker + C3po + miglioria al motore + Millennium Falcon
2) Vitantonio Lamacchia – 15 pt
Firespray-31: Cacciatore di taglie X3
3) Giuseppe Zaccagni 10 pt
Tie Fighter: Howlrunner
Firespray-31: Krassis Trelix + Cannone “Mangler” + Specialista della ricognizione
Tie Fighter: Bestia Notturna
Tie Fighter: Pilota d’accademia X2
4) Luca Guerrieri
Tie Intercettore: Guardia Reale + Oltre il limite + Sistema Schermante X3
Tie Fighter: Backstabber
5) Vito Daloiso 10 pt
6) Michele Giannini 10 pt
7) Danilo Paolillo 10 pt
8) Nicola De Silvio 5 pt
9) Francesco Armenise 5 pt
10) Marco Rizzi 5 pt

Intanto vi lascio anche il contributo del “Generalissimo” Luca Guerrieri, nonché portavoce ufficiale del fronte barese.

Report personale di Luca Guerrieri

Appuntamento alle 8.00 davanti al GA di Bari, Io e Francesco come al solito in ritardo, Nico e Danilo sono già lì; caffè veloce, briefing ancora più rapido e si parte, destinazione Barletta, fumetteria Area 51, unico scopo: bissare il primo posto dello scorso torneo. Arriviamo puntuali, siamo fortunati a trovare posto praticamente davanti la fumetteria sede del torneo, salutiamo i partecipanti, oramai compagni d’armi e iniziamo a giocare. Io porto una lista che avevo provato la scorsa primavera: agile, veloce, che picchia sodo e che non da punti di riferimento: 3 Royal Guard con PTL e SD più il simpatico Backstabber.

Primo match contro Francesco, lui gioca doppia padella con Chewe e Dash, quest’ultimo senza Cannone Pesante ma col Mangler, non ha equipaggiato su nessuno il gunner quindi la mia lista regge abbastanza bene: prima gli abbatto Chewebecca, poi, con Dash che prende il critico che gli fa scartare l’arma secondaria, la partita è in discesa. Perdo solo Backstabber, per il resto è una mattanza, vinco 100 a 16. Secondo match contro il pluripremiato Giuseppe, scontro fra titani; anche lui gioca Chewebecca, ma con LukeSkywalker come equipaggio ( sarà la chiave di volta della partita) accompagnato di Miranda. La partita si mette subito in discesa per il sottoscritto: gli abbatto Miranda al 4° turno a discapito di un solo punto struttura perso su un intercettore di che successe l’incredibile: un mio Royal Guard si arena su uno “scoglio”, mentre lui spara sugli intercettori rimasti: prima fa un solo Hit, io lo evado e lui ritira facendo 2 Hit più critico: -1 all’agilità. Turno dopo, io non riesco a concretizzare e lui fa di nuovo: Hit, Evado, Luke, 2 Hit più critico, questa volta non posso fare più azioni. Alla fine porta lui la partita a casa ma vendendo cara la pelle: Perdo 70 a 100. Terzo match contro Nico, gioca le 2 K con nome più una Y a ps, tutte con la torretta nuova.
Non c’è molto da dire su questa partita, la lista era stata pensata proprio contro liste del genere: io sto sempre a gittata uno fuori dal suo arco di vista, lui spara poco ed io difendo tanto, io sparo tanto e lui non difende nulla. Vinco 100 a 16, anche questa volta Backstabber ci saluta. Quarto match contro Giuseppe Zac, nonostante l’alto delta non sto tranquillo, devo vincere a tutti i costi per per entrare in top: lui gioca un minisciame accompagnato da Krassix con Mangler. Giocando molto aperto riesco a tenere al centro lo sciame e i miei intercettori sui fianchi, abbatto subito Howlrunner e poi i restanti Tie uno ad uno. Alle fine della fiera è una caccia allo firespray, che all’ultimo turno salta. Questa la porto a casa con un perfect: 100 a 0 e secondo posto in saccoccia.

E qui c’è l’inizio della fine: gioco contro Vitantonio che porta 3 Firespray. Io sbaglio qualche mossa, lui fa il suo compitino ma i dadi nelle mie mani si rivoltano: per tre volte mi ritrovo a gittata uno sul suo fianco, per 3 volte faccio su 4 dadi 2 bianchi e 2 occhietti. I santi cadono dal cielo, i calendari prendono fuoco a suon di bestemmie ma nulla, il risultato non cambia: vince lui 100 a 49.

Infine rigioco contro Zac: demotivato, stanco e abbattuto perdo pure questa, non avevo più obiettivi se non il podio e il premio per il terzo classificato, ma io volevo la medaglietta…
…e nulla…perdo anche questa!

Al di là del torneo credo che l’importante sia che il gruppo pugliese stia man mano aumentando e consolidandosi, è un piacere aver organizzato per la prima volta un torneo a 10 giocatori dalle nostre parti, rende orgogliosi. Ne avrò di tempo per rifarmi, anche se i miei compagni di club, nonostante abbiano fatto 7°, 8° e 9° (io al posto loro non uscire di casa per un mese) continuano ancora a ricordarmi questo quarto posto fuori dal podio.”

Per questo BR è tutto, ci rileggiamo prossimamente per i prossimi scontri in Puglia e, ricordate, VOLATE A CASO!

Questo slideshow richiede JavaScript.