Report: X-Wing Road to Nationals 2014 – Firenze 18/05/2014

Report del Torneo di preparazione ai nazionali 2014 svoltosi Domenica 18/05/2014 presso la Casa del Popolo di San Donnino (FI).

Il report è stato redatto dal buon Simone Mancuso.  Nel rispetto della preparazione al National di Spilamberto, non verranno postate le liste dettagliate dei partecipanti, che a loro discrezione potranno postarle sul forum nell’apposita sezione.

Giunto un po’ trafelato al Circolo ARCI, intorno alle 12:30, a causa di diverse diversioni stradali causa festa medievale a San Donnino e Maratona di Radio DeeJay in centro vicino casa (un delirio), estraggo con disinvoltura la KR dal bauletto dello scooter e mi dirigo nella saletta che i mitici Argo e Carolina ci hanno riservato.

RTN 2014 18 maggio Firenze (3)

Apprendo, appena arrivato, che qualche toscano prescritto lo abbiamo perso per strada quindi in 9 e senza perderci d’animo allestiamo tavoli e postazione PC con il buon TM FFG pronto ad accogliere i dati dei piloti. Completate le operazioni preliminari, assemblate le squadriglie e distribuite le schede del torneo si comincia.

Come a Modena il mio inizio è in salita: infatti mi trovo di nuovo a dover difendermi da un Chain-Swarm Imperiale e pilotato tra l’altro da uno dei suoi estimatori e perfezionatori, il letale Stefano “Hornet” Magi. La mia squadriglia è sperimentale e, fatalità, la settimana prima se ne parlava proprio con Hornet su come assemblarla e migliorarla. Osservo dall’alto il mio Millenium Falcon e i miei due Y-Wing e tiro un sospiro. Comincio abbastanza sparato e riesco a tirare giù un paio di bersagli, abbassando immediatamente il livello di pilotaggio dello Swarm. Riesco a tirarlo giù quasi subito e dico, fra me e me, che la partita sia in discesa.

Madornale errore: perché adesso è il fattore umano che entra in gioco.

Hornet infatti manovra stretto sul Falcon per evitare che si attivino tutte le sinergie possibili con le altre navi. Quindi vado giù mentre Argo e Carolina iniziano a portare le libagioni previste per il pranzo e l’odore del pane appena sfornato e dei coccoli fritti invade la sala. Mentre si consuma la mia sconfitta si diffondono voci, condizionate sicuramente dalle esalazioni culinarie, che in una delle liste del torneo ci fosse anche il Tie-Advanced del caro vecchio Darth Vader a supportare dei Tie Interceptor cattivissimi. Mistero? Dopo aver pranzato via con il secondo turno e la seconda ora di torneo.

Il pairing mi condanna ad affrontare un nuovo Chain-Swarm, quello dell’amico Francesco Mazzuoli. Francesco ha apportato qualche modifica alla lista originale e compaiono dinnanzi al mio cospetto gli Assi Imperiali. Mugugno non poco, visto l’odio che nutro per tale lista e mi dico che non è giornata ed invece, da li a breve, dovrò ricredermi. Dopo aver preso un po’ di misure gli Y-Wing iniziano a liberare il campo ed il Falcon fa il resto. Eliminati gli Assi procedo ad abbattere ogni dannatissimo Imperiale che mi capita a tiro e, sparando a 360°, me ne capitano parecchi.

Il Falcon cade allo scadere del tempo ma il vantaggio ai punti e mio.

Nel terzo round è la volta di un mirror, ribelli contro ribelli.

Alessandro De Bono scende in campo con un A-Wing e due X-Wing armati pesantemente o utilizzando le testuali parole del mio avversario e amico Alessandro: “equipaggiati come se non ci fosse un domani!”. Temendo (a ragione) gli attacchi delle mie torrette, Alessandro parte molto largo. Io mi avvicino lentamente giusto per guadagnare portata.

Quando però i bersagli, finito lo spazio di manovra, sono a tiro si comincia a ballare. La mia squadriglia resta intonsa anche se ammaccata dalle randellate dei siluri degli X-Wing e quindi vinco abbastanza agevolmente ma il mio avversario se l’è giocata tutta. Nel frattempo alle mie spalle si consuma una tragedia: Filippo “Piffo” Bosi scopre che i suoi dadi hanno subito una qualche maledizione arcana. Una sconosciuta entità maligna e demoniaca ha cancellato tutti i simboli.

RTN 2014 18 maggio Firenze (8)

Terribile!

Alla fine arrivo terzo, piazzamento più che dignitoso visto l’inizio. Stefano “Hornet” Magi è primo a pari punti con Leonardo Strillozzi di Arezzo ma ha un SoS migliore.

Visto il numero parco di giocatori per effettuare un quarto turno di svizzera o eventuale Top4  mi consulto con i due giovani “Assi” che invece vogliono giocarsi il primo posto assoluto. Con il consenso di tutti optiamo per un’insolita ed adrenalinica Top2 alla fine della quale decretare il vincitore della giornata.

Il Chain-Swarm bolognese deve confrontarsi con la Rebel Scum aretino che ha in Kyle Katarn e nel Moldy Crow il suo motore principale. Il risultato sembra scontato ma Hornet perde mordente, i dadi si scaricano ed i focus distribuiti dalla Hwk-290 diventano pesanti come macigni.

RTN 2014 18 maggio Firenze (12)

Al giovane esordiente d’Arezzo va la partita ed il primo premio, una Set di Assi Imperiali nuovo di zecca.

“Hornet” se ne va a casa con un Mat di gioco, io con un B-Wing ed il quarto classificato, Daniele Stabile, con un set extra di dadi che fa sempre comodo.

Giornata spettacolare in compagnia degli amici aretini che esordiscono alla grande.

Classifica finale:

1° Leonardo Strillozzi – Arezzo – RIBELLI – 15pti

2° Stefano Magi – Bologna – IMPERIALI – 15pti

3° Simone Mancuso – Firenze – RIBELLI – 10pti

4° Daniele Stabile – Arezzo – RIBELLI – 8pti

5° Alberto Sarcinelli – Firenze – IMPERIALI – 8pti

6° Alessandro De Bono – Arezzo – RIBELLI – 8pti

7° Lucio Rosalini – Arezzo – IMPERIALI -5pti

8° Francesco Mazzuoli – Firenze – IMPERIALI – 3pti

9° Filippo Bosi – Firenze – IMPERIALI – 0pti

RTN 2014 18 maggio Firenze (16)

ndPiffo: sembra che un giocatore in seguito al torneo abbia gettato tutti i propri dadi nel fiume Arno. La sua identità è ancora avvolta nel mistero.