Acquisti per fazioneBLOGGIOCHIGUIDEProdotti & AnteprimeSFI TVX-Wing 2E

X-Wing – Guida all’Acquisto: Repubblica Galattica

Pubblicato il

Vola per la difendere la democrazia in tutta la Galassia!

Introduzione

Eccoli lì i giocatori che fanno la fila per giocare schiere di cloni senza nome, identificati da numeri e a bordo di navi cicciottelle che sparano tonnellate di fuoco su robottini spaziali. Eccoli lì! Ah, no? Non ce ne sono? Non siete tutti in fila per salire su una Cannoniera LAAT?
Ah, siete qui per i Jedi che fanno le capriole con le astronavi.
Ok. Capisco.

Siete nel posto giusto allora! Nella fazione della Repubblica Galattica (o Repubblica per praticità) troverete tanti dei membri del consiglio Jedi: Ahsoka Tano, Plo Koon, Obi Wan Kenobi e ovviamente un certo Anakin Skywalker. Che però, non è un maestro. Gne gne. I cavalieri Jedi piloteranno l’arcifamoso caccia “a punta” Aethersprite e il nuovo intercetteore ETA-2 preso da La vendetta dei Sith, mentre i loro servizievoli cloni piloteranno navi “consumabili” e generiche. In termini di gioco, la fazione della Repubblica è relativamente personalizzabile in base allo stile di gioco preferito. Si va dalla possibilità di schierare assi super agili a giocare navi resistenti in grado di assorbire decine di danni. Se da un lato dello spettro troviamo i cavalieri Jedi sui loro ETA e Aethersprite, da l’altro troviamo i cloni su Torrent V-19 (per gli amici “i Vomiti“) e ARC-170, entrambi in grado di equipaggiare armi letali e sopportare diversi colpi. Nel mezzo, troviamo altre navi di supporto e caccia “tuttofare”. In generale, il giocatore della Repubblica avrà più difficolta a capire cosa estromettere dalla propria lista per far posto ad altro, piuttosto che a trovare come riempire quei 200 punti senza scadere nel classico “mi pieno di piloti generici finché ce ne stanno”.

Squadriglie per Iniziare

Il Set Squadrone dei Guardiani della Repubblica è un fantastico trampolino di lancio per buttarsi nella fazione e penso che qualsiasi giocatore in erba della Repubblica dovrebbe iniziare da lì. Non solo avrai le tue prime tre navi, ma contiene alcuni piloti Jedi unici che non troverai nel Pack di Espansione Aethersprite (incluso Obi-Wan Kenobi) e vengono fornite con molte delle carte potenziamento che dovrai equipaggiare per trarre il massimo dalle tue navi. Contiene qualcosa come 40-50 migliorie se non sbaglio, qualificandolo di fatto come uno “Starter” della Repubblica Galattica. In pratica, oltre a questo avrete bisogno solo di dadi, modelli di manovra e un mazzo danni, tutte cose che potete trovare tra gli Accessori di X-Wing dal vostro rivenditore, o male che vada chiedendo ai giocatori più vicini!

È importante far notare immediatamente che similmente al Primo Ordine, non c’è una vera e propria “linea guida da seguire” per gli squadroni edella repubblica e in particolare per gli acquisti. Diciamo che la cosa che farei per iniziare è … prendere almeno una copia di tutto, incluso il pack Aethersprite che vedremo dopo.

Guardiani della Repubblica

  • Obi-Wan Kenobi (ETA-2 Actis) – Predator, Stealth Device
  • Plo Koon (Aethersprite) – Calibrated Laser Targeting
  • 104th Battalion Pilot (ARC-170)
  • Gold Squadron Trooper (Torrent)
  • Gold Squadron Trooper (Torrent)

Acquisti necessari: Guardians of the Republic, ETA-2 Actis, ARC-170 (circa 90€)

Una squadriglia tematica per iniziare, con il mezzo-asso Obi-Wan Kenobi e Plo Koon a mettere in modo interessanti sinergie tra i piloti. Se questa squadriglia non vi piace, e per qualche motivo non volete partire dal super conveniente Pack Guardiani della Repubblica, allora potreste giovare del fatto che nel pack Aethersprite troverete alcuni piloti non contenuti in esso, come Anakin Skywalker.

Jedi Ballerini (199pts)

  • Anakin Skywalker (Aethersprite) – Calibrated Laser Targeting
  • Obi Wan Kenobi (ETA-2 Actis)
  • Ric Olie (Naboo Starfighter)
  • Goji (Y-Wing) – Ion Turret, Proton Bombs, Delayed Fuses

Acquisti necessari: Aethersprite , ETA-2 Actis , N1 Naboo Starfighter , BTL-B Y-Wing (circa 80€)

Questa seconda squadriglia, paradossalmente basata sulla precedente in qualche modo, è la pura dimostrazione che molti dei pezzi della Repubblica sono assolutamente intercambiabili. Abbiamo tolto un ARC e due Torrent e li abbiamo sostituiti con altri piloti unici. Visto che parliamo di squadriglie “semplici” per prendere confidenza con le navi, neanche ci pensiamo a sconsigliarvi migliorie come le configurazioni Delta-7B per gli Aethersprite. Però pensiamo che ci siano altri modi alternativi per divertirsi utilizzando piloti già piuttosto costosi. Per esempio, potreste pensare di dare una chance ai “Jedi Generici”, supportati dai Cloni.

Usa la forza! (200pts)

  • Jedi Knight (Aethersprite) – Delta-7B
  • Jedi Knight (Aethersprite) – Delta-7B
  • Warthog (LAAT) – Clone Commander Cody
  • 104th Battalion Pilot (ARC-170) – R4-P Astromech

Acquisti necessari: 2x Aethersprite, 1x LAAT, 1x ARC-170 (circa 100€)

Le Navi

Questa guida è veritiera al momento della sua redazione. Poiché X-Wing utilizza costi in punti variabili nel tempo, questi potrebbero facilmente cambiare e rendere buona una pessima nave o viceversa. Non possiamo fare previsioni sul futuro, ma in ogni caso cercheremo di essere il più obiettivi possibile e tenere la guida aggiornata.

se avete aggiornamenti o commenti su questa guida, inviateli a info@starfightersitalia.com

Priorità di Acquisto (Dicembre 2020)

da www.stayontheleader.blogspot.com

Le Navi

Delta-7 Aethersprite

(Wave 3) Facile da pilotare, forte, fortissimo, c’ha la forza

Importante: otterrai un Aethersprite nella scatola dei Guardiani della Repubblica, ma l’espansione della singola nave presenta piloti diversi, quindi quasi sicuramente vorrai prendere entrambi i pacchetti.

Il Delta-7 Aethersprite è il caccia stellare scelto dai cavalieri Jedi. Può sembrare piccolo ma in X-Wing questo piccolo caccia estremamente personalizzabile ha diverse opzioni di configurazione ed è quasi come un 2-in-1- o addirittura tre-in-uno – potendo svolgere ruoli diversi a seconda che tu scelga le configurazioni Calibrated Laser Targeting, Delta-7B oppure… nessuna configurazione.
Senza carta configurazione, l’Aethersprite è come un piccolo A-Wing o TIE Fighter che ronza ad alta velocità ma non rappresenta una vera minaccia offensiva – ma può comunque rappresentare un’ottima nave di supporto ai tuoi assi più forti. Aggiungendo Calibrated Laser Targeting, aumenterai le capacità offensive ma dovrai comunque fare attenzione perché la nave è piuttosto fragile, in particolare se dovesse trovarsi nel mezzo del fuoco incrociato. Delta-7B invece la trasforma in un vero e proprio martello, facendola diventare più simile all’arcinoto e arcigiocato T-65 X-Wing. La possibilità poi di poter equipaggiare droidi e rigenerare gli scudi la rende il vero jolly tuttofare della fazione. Considera la possbilità di equipaggiare l’Aethersprite con il Droide Astromeccanico R2, oppure i più “specialistici” C1-10P oppure R2-D2.

V-19 Torrent

(nell’espansione Guardians of the Republic) Facile da pilotare, forza bassa, quasi anonima, lasciamo perdere.

Non avrai modo di acquistare separatamente gli adorabili Vomiti (nome d’arte dei V-19 Torrent), ma li troverai esclusivamente nel Pack Guardiani della Repubblica. Il V-19 in generale è piuttosto lento, abbastanza debole e… veramente, veramente economico. In particolare per quanto riguarda i piloti generici. Proprio per questo motivo, parecchie volte il tuo avversario li ignorerà in quanto potrebbe non considerarli una minaccia – mai errore poteva essere più grave. Beh. Poteva. All’inizio della “storia” della Repubblica come fazione competitiva, il Torrent rappresentava più che altro un filler, per poi ricoprire il ruolo di “base” per il pericolosissimo sciame guidato da Sinker su ARC-170.
Ora come ora, purtroppo il Torrent ha veramente poco senso di stare in campo, ma di sicuro rappresenta una buona base per sperimentare le sinergie promosse dai piloti Jedi. In ogni caso, il fatto di ottenere 3 navi al prezzo di due nel pack Guardiani della Repubblica fa propendere la mia bilancia verso il “provateli”. Più che a navi come l’X-Wing, io li paragonerei ai Droidi Vulture: ne escono maluccio, visto il prezzo.

Astrocaccia ARC-170

(Wave 3) Molto facile da pilotare, forza media, un bel bombolone resistente

L’ARC-170 è una nave quasi infallibile da far volare un principiante. Non ha molte manovre tra cui scegliere, ha un sacco di scafi in modo che non muoia e spara sia davanti che dietro. Quindi se anche stai puntando dalla parte sbagliata, puoi ancora sparare! I piloti dell’ARC-170 dell’Alleanza Ribelle sono tutti piuttosto costosi in termini di punti, ma nella Repubblica Galattica i loro piloti cloni vengono acquistati in massa dai Kaminoani e sono abbastanza a buon mercato per fare tutto il lavoro sporco che i Jedi sono troppo alti e potenti per portare a termine. I piloti unici – in particolare Sinker e Wolfe – hanno abilità interessanti ma sono un pizzico sovraprezzati. Spesso la tua scelta migliore sarà il fantastico Pilota del 104° Squadrone, per soli 42 punti.

N-1 Naboo Starfighter

(Wave 4) Media da pilotare, forza media, un pizzico sovraprezzata forse

Lo riconoscerete perché è l’astronave con cui Anakin Skywalker partecipa alla battaglia finale di Episodio I La Minaccia Fantasma. È una nave rapida ed agile che ama zigzagare in giro per tavolo. La sua più grande forza – appunto, la velocità – è anche la sua più grande debolezza. Infatti, per attivare la sua abilità dovrà eseguire manovre a Velocità 3-5.
Il Pilota più giocato finora è Ric Olié, equipaggiato con Crackshot oppure Predator per sfruttare al massimo il suo dado aggiuntivo. Padmé Amidala e le sue Ancelle sono molto interessanti, e possono rappresentare una simpatica squadriglia a tema!

BTL-B Y-Wing

(Wave 5) Facile da pilotare, resistenza media, potenza di fuoco serena-variabile con possibili spruzzi di Ioni in tarda serata

Nel caso non lo sapessi, le Y-Wing che hai visto in Episodio 4 – Una Nuova Speranza andavano in giro senza corazza. Ecco, la versione “completa” e correttamente rivestita di armature è quella della Repubblica, vista più volte anche in Clone Wars. Non saranno in grado da sole di portarti a vincere il mondiale, ma i piloti Broadside e Matchstick sono piuttosto interessanti. Il Pack di Espansione in sé contiene migliorie molto utili, tra cui il droide C1-10P, Riflessi Sovrannaturali e Precognition. Ideale equipaggiarla con il Droide Astromeccanico R4.

LAAT/i Gunship

(Wave 7) Facile da pilotare, media da far esplodere, goduriosa da caricare di Jedi e far volare in giro

Prendete un elicottero Black Hawk, quello del film. Prendete un trasporto truppe tipo il C-130. Ora fategli fare l’ammmmore, lentamente e dolcemente. Ne uscirà un coso volante in grado di sparare ovunque e scarrozzare potenti Cavalieri Jedi TRA CUI YODA in giro per il tavolo. L’abilità Fire Convergence permette alle navi che la accompagnano (e difendono?) di ottenere una precisione di fuoco maggiore. I cavalieri jedi a bordo consentiranno di innescare abilità sinergiche e di supporto. Warthog è un pilota ottimo, in particolare insieme a sciami di piloti a bassa iniziativa. Le carte Crew contenute nel Pack di Espansione sono l’elemento più prezioso secondo me, perché in grado di potenziare non solo la LAAT/i ma anche le altre navi della squadriglia. È spesso equipaggiata con il Comandante Clone Cody, dal Pack ARC-170.

Nimbus-class V-Wing

(Wave 8) Facile da pilotare, vola come pochi, esplode come pochi.

Il V-Wing è una nave strana, perché marca con la sua apparizione l’inizio del periodo di transizione tra Repubblica Galattica ed Impero Galattico. In pratica, è il babbo (bruttino? a me il modello piace tantissimo!) del Caccia TIE. Statistiche alla mano, è molto simile all’Ala-A dei Ribelli. Il grosso difetto che gli ho trovato è l’azione collegata con il Target Lock piuttosto che il Focus, che offre poca flessibilità in difesa. Equipaggiato con la configurazione dedicata Besh ottiene uno slot per le bombe e inizia a ricordare i pronipoti TIE Bomber e TIE Striker, pur senza replicarne esattamente le capacità. Anche questa nave giova molto del Droide Astromeccanico R4, in particolare perché ha le manovre “accostata” (bank, o “curve a 45°”) rosse. Avete capito ora perché il Caccia TIE non le ha per niente? Le ha perse durante lo sviluppo!

ETA-2 Actis Interceptor

(Wave 8) Un incubo volante se non sai quelllo che stai facendo, un angelo con le ali dopo un po’ di allenamento.

L’ETA-2 Actis è il caccia Jedi piccolo visto all’inizio di Revenge of the Sith. È molto simile per certi versi all’Aethersprite equipaggiato con Calibrated Laser Targeting: Dial simile, statistiche simili, riposizionamento basato sull’uso delle cariche Forza. Costa meno dell’Aethersprite ma non è di certo un peso massimo vista la sua fragilità. Ha il grande vantaggio di potersi “incastrare” in squadriglie in cui l’Aethersprite non riuscirebbe a stare a causa del costo. Al momento della redazione di questa guida è appena uscito e deve ancora arrivare sul nostro mercato, e penso che presto diventerà una visione comune sui tavoli una volta che sarà stato rodato a sufficienza. La chiave di tutto è trovare i wingmen ideali per questa nave. Servirà ancora qualche tempo, ma fossi in voi me ne procurerei 2 – così da sfruttare a modo le abilità di Obi-Wan Kenobi ed Anakin Skywalker in questa loro nuova incarnazione – e li equipaggerei con Predator, Cannone a Ioni o Jamming Beam (COSTA ZERO PUNTI!!) e magari un Dispositivo Schermante, per sentire quel retrogusto di Soontir Fel Prima edizione.

Fonti

Questo articolo è adattato da Stay on the Leader, il blog di David S. La versione originale del post è disponibile sul suo sito.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.