X-Wing Seconda Edizione – Guida all’Acquisto per Nuovi giocatori

X-Wing Seconda Edizione – Guida all’Acquisto per Nuovi giocatori

Nuovo giocatore oppure “convertito” dalla prima edizione? Sei sulla pagina giusta.

La guida all’acquisto di X-Wing – Il Gioco di Miniature è stata un grande successo nella Prima Edizione e con il periodo di “fiacca” di questi giorni sembra un buon momento per rispolverarla per la Seconda Edizione. Se stai bramando le fantastiche navi di Star Wars create da Fantasy Flight Games per X-Wing e non hai mai saputo da dove cominciare, questa è la guida che fa per te. O almeno speriamo!

Rispetto alla prima edizione, scrivere e tenere aggiornata una guida del genere per SETTE fazioni è un’impresa titanica. Causa lavoro e gli impegni di gestione del Gioco Organizzato ora come ora non ho il tempo di redigerle da zero, quindi in accordo con David Sutcliffe di Stay On The Leader ho avuto l’autorizzazione a usare i suoi post come base. Vanno a lui e ai suoi collaboratori un sacco di ringraziamenti, non solo per l’autorizzazione all’utilizzo del materiale di base, ma anche per numerosi consigli sull’impostazione di altri articoli.

Benvenuto in X-Wing!

Se sei arrivato su questa pagina senza conoscenze pregresse, vediamo cosa ha da dire Fantasy Flight Games su X-Wing …

Dai cieli di Scarif in Rogue One alla battaglia culminante nello spazio di Endor ne Il Ritorno dello Jedi, gli astrocaccia hanno svolto un ruolo centrale in quasi tutte le grandi battaglie della Guerra Civile Galattica. Durante questi scontri, gli intrepidi membri dell’Alleanza Ribelle hanno affrontato avversità apparentemente insormontabili, combattendo contro le spietate forze dell’Impero Galattico in frenetiche battaglie e ingaggiando i caccia nemici uno a uno.

Fin dalla sua pubblicazione, X-Wing™: Il Gioco di Miniature vi ha invitato a entrare nella galassia di Star Wars e a inscenare le vostre battaglie personali con alcuni dei più celebri astrocaccia. Al comando degli squadroni che avete composto personalmente, avete inscenato furibonde battaglie all’ultimo caccia e avete schierato le forze dell’Impero Galattico, dell’Alleanza Ribelle e della Feccia e Malvagità della galassia in innumerevoli battaglie. Avete modificato le vostre navi per assicurarvi maggiore velocità, manovrabilità e potenza di fuoco. Ora è giunto il momento di iniziare un nuovo capitolo nel vostro viaggio in X-Wing.

X-Wing è un gioco di spericolati combattimenti spaziali per due giocatori! Il Set Base di X-Wing Seconda Edizione contiene tre navi già montate e splendidamente dipinte e tutte le carte, i modelli di movimento, i segnalini e i dadi che vi servono per pilotare i vostri mezzi nella seconda edizione del gioco: è il modo perfetto per familiarizzare con le nuove meccaniche del gioco o sperimentare X-Wing per la prima volta.

Mettiamola così: l’articolo promozionale riassume il gioco piuttosto bene. LINEA ALLA REGIA PER IL VIDEO DI ASMODEE ITALI!

Nella mia testa X-Wing rientra nella favolosa categoria di giochi “facili da imparare ma difficili da padroneggiare“. E sono i miei giochi preferiti. Si può iniziare a giocare in poco tempo, scambiandosi colpi di laser senza problemi nel giro di qualche ora.

Il gioco fa per te?

Ecco, questo non posso dirtelo io. Però, posso aiutarti a capirlo. Ho tradotto in italiano i sottotitoli per il video dei nostri amici di Tin Squadron, gruppo di gioco inglese. Vediamolo insieme!

(per attivare i sottotitoli in italiano cliccate “CC” in basso e settate l’italiano nelle opzioni – la rotella a forma di ingranaggio)

Per avere un’idea di come il gioco gioca un tipico round di X-Wing, sappi che consiste in tre fasi chiave:

  1. Fase di pianificazione. Deciderai quali manovre vuoi che le tue navi eseguano e quindi imposti segretamente gli indicatori di manovra per “bloccare” quelle informazioni: ogni nave ha un indicatore di manovra “unico” che conferisce loro la propria personalità. La maggior parte delle navi in ​​X-Wing spara in avanti, quindi stai cercando di indovinare ciò che il tuo avversario sta pianificando e tenerlo all’interno del tuo arco di fuoco, cercando comunque di essere imprevedibile!
  2. Fase di attivazione.   È qui che vengono rivelati i tuoi piani astuti e le navi vengono spostate in giro sul tavolo. I piloti più abili si muovono per ultimi – così Han Solo si muove dopo un pilota di Caccia TIE appena uscito dall’Accademia Imperiale. Ciò offre agli assi un vantaggio nel poter rispondere a ciò che hanno visto accadere nelle attivazioni delle altre navi. Insomma, più il pilota è “forte”, più tardi muoverà e più possibilità avrà di reagire alle mosse altrui.
  3. Fase di combattimento.   Se riesci a vedere il tuo avversario puoi sparargli! Il combattimento è una faccenda abbastanza rapida da risolvere, con gli eccezionali dadi di attacco e difesa lanciati per determinare l’esito degli attacchi e le carte danno inflitte per tenere traccia dello stato delle navi durante la battaglia.

Eeeeeeee… tutto qui! Il tuo turno è finito ed è torniamo (NUOVO GIRO, ALTRA CORSA!) alla fase di pianificazione per ricominciare. La partita scorre rapidamente con una vera enfasi sul posizionamento e sulla pianificazione, premiandoti con i migliori angoli di attacco e colpi a segno.

Se vuoi continuare a informarti sulle basi del gioco, continua a leggere. Altrimenti, clicca sui link seguenti (nd Piffo: 19/03/2020 – saranno disponibili a breve in italiano) per informarti su una specifica fazione tra le 7 disponibili nel gioco

Guida all’acquisto – Le basi assolute

Quasi sicuramente la prima cosa che vorrai acquistare è la scatola del Set Base (core set per i nostri amici anglofoni). È progettato come pacchetto di partenza e include tutto il necessario per imparare a giocare ad X-Wing: dadi, righelli, template di movimento, indicatori di manovra, mazzo dei danni, ecc. Viene inoltre fornito con due Caccia TIE imperiali e un Ala-X dell’Alleanza Ribelle.

In questo video abbiamo aperto un set base e illustrato le regole!

WHOOOO HOOOOO!

E se non volessi giocare a Ribelli o Imperiali? Perché devi pagare per le navi che non utilizzerai? La maggior parte dei componenti di gioco è ora disponibile per l’acquisto al di fuori del set di base, ma il set di base è ancora il modo più economico per acquistare tutti i componenti di gioco di base. Gli X-Wing e i Caccia TIE sono effettivamente “aggiunte gratuite” alla scatola e non dovresti farti condizionare dalla loro presenza per l’acquisto del set base, anche se sai che giocherai con Repubblica Galattica o Primo Ordine, o comunque non userai le navi contenute nel Set Base.

Prendiamo la scatola e facendo riferimento a dei prezzi indicativi (presi dal mercato americano per praticità!) andiamo a fare qualche calcolo.

Come vedi, si risparmiano circa 60€ acquistando il set base rispetto ai componenti sciolti! E magari potresti convincere un amico a prenderne un altro e “dividervi” i modelli!

Se pensi di giocare con Ribelli o Imperiali, però, dovresti acquistare il Set Base al 100%. Non solo le navi ti danno un buon vantaggio nella costruzione della tua prima squadra, ma arrivano con alcune carte pilota uniche che vorrai avere, vale a dire Luke Skywalker e Iden Versio (l’eroina del videogioco Battlefront II) e loro sono entrambi piloti davvero fantastici.

E la superficie di gioco?

Leggendo il manuale delle regole, vedrai che il tavolo regolamentare di X-Wing è 90x90cm – o 3’x3′ se fai riferimento al manuale in inglese.

Il playmat (tappetino) non è contenuto nella scatola base.

Abbiamo più soluzioni per te:

  1. acquistarne uno ufficiale FFG in neoprene dal tuo negoziante di fiducia
  2. acquistarne uno compatibile in neoprene, ad esempio di Ultimate Guardù
  3. acquistarne uno compatibile in qualsiasi materiale ti piaccia, ad esempio da PWork Games
  4. Cliccare questo link, scaricare il file dei playmat targati Starfighters Italia e stamparne uno tramite un service come meprint.it! (costo indicativo: 10€)

Attenzione: se vuoi giocare anche in modalità “epic battles” potresti avere bisogno di un secondo playmat 90×90 oppure di un mat 180×90.

Tappetino da gioco 90×90 cm

Tappetino da gioco 180×90 cm

E poi … dopo il Set Base? Che compro

Bene, a meno che tu non abbia tasche molto larghe, è probabilmente una buona idea scegliere una fazione, concentrarsi su quella e costruire la tua prima squadriglia. Se giocherai a casa contro i tuoi amici, allora puoi fare quello che vuoi. Uscendo però di casa per giocare, aspettati di dover assemblare una squadriglia da 200 punti. Nella seconda edizione di X-Wing 200 punti è lo standard universale a cui quasi tutti i negozi, club e tornei ruoteranno intorno. Può sembrare molto, ma non preoccuparti perché una squadra da 200 pt è di solito formata da 3 o 4 navi!
La seconda edizione di X-Wing utilizza costi in punti flessibili per la costruzione della squadra in modo da non trovare informazioni sui punti nelle carte o nei pacchetti di espansione. Dovrai andare sul sito web di FFG e scaricare gli ultimi costi in punti …
https://www.fantasyflightgames.com/en/products/x-wing-second-edition/#/support-section
OPPURE vai dall’app store e scarica l’app squadbuilding gratuita per iOS o Android.  

Anzi, mettiamola così. Non farlo. L’app di Fantasy Flight Games fa abbastanza schifo. Purtroppo è scomoda, piena di errori e sembra che presto ne verrà sviluppata una completamente nuova. Prosegui oltre, che te ne consigliamo qualcuna “a modo”!

Come suggerimento pratico ci sono un paio di fantastici strumenti di terze parti per rendere più semplice lo squadbuilding e scoprirai che la maggior parte dei veterani giocatori di X-Wing utilizzano Launch Bay Next (su iOS o Android) o Yet Another Squadbuilder basato su browser (io lo adoro: ha una fantastica funzione “RANDOM” che rivela sempre sorprese).
Se l’idea di immergerti e allenarti in una squadra da 200pt è davvero scoraggiante, non preoccuparti, ti daremo alcune prime squadre di esempio per ogni fazione in modo da poter uscire dall’hangar e iniziare facilmente!
Tutto quello che devi fare adesso è scegliere una fazione …

Le Fazioni

Il gioco X-Wing Miniatures ti consente di saltare nella timeline di Star Wars dove vuoi. Ci sono sette fazioni nel gioco, il che significa che puoi giocare con le tue navi e i tuoi personaggi preferiti direttamente da The Phantom Menace fino a Rise of Skywalker !

Ogni fazione ha le sue navi, i suoi piloti e il suo stile di gioco e sebbene i singoli livelli di potenza possano aumentare e diminuire nel tempo, tutte le fazioni hanno all’incirca la stessa forza. Lo squadbuilding di X-Wing ha costi di punti flessibili che FFG aggiorna un paio di volte all’anno per mantenere il gioco in equilibrio. Tutto ciò significa che sei libero di scegliere la fazione (o le fazioni) che ti piacciono di più.

Parleremo delle singole fazioni in modo più approfondito nelle rispettive pagine della guida, ma ecco una breve panoramica in modo da avere uuna idea di cosa c’è là fuori:

  • Repubblica Galattica – Jedi d’élite iper-mobili mescolati con soldati clone lenti e non affascinanti (ma innegabilmente efficienti). Probabilmente rappresentano “facile da imparare ma difficile da padroneggiare” più di qualsiasi altra fazione, quindi puoi iniziare da principiante, ma potrebbe volerci del tempo per sbloccare il pieno potere della Forza.
  • Separatisti – sciami di droidi che muoiono a frotte accompagnati da uno strano generale potente come Grievous o Maul. Attualmente, prendendo a riferimento i tornei, i Separatisti sono temibili avversari ma una delle fazioni più difficili da pilotare con alcune interazioni complesse e abilità da gestire.
  • Alleanza ribelle – probabilmente la fazione più adatta ai principianti, dotata di navi che possono subire un bel po’ di danni prima di esplodere malamente. Le squadre ribelli enfatizzano spesso il volare in formazione come una squadra per condividere i punti di forza, mentre il Millenium Falcon offre un modo completamente diverso di giocare.
  • Impero galattico – le navi possono essere grigie e noiose ma sono VELOCI ABBESTIA E SENZA SCUDI. L’Impero è una fazione esaltante, che premia piloti coraggiosi e abili. Il rovescio della medaglia è che i TIE esplodono facilmente come nei film, quindi la curva di apprendimento può essere spietata. Sì, serve un bel po’ di costanza e allenamento.
  • Feccia – La Feccia è una fazione tentacolare di “tutto ciò che non è negli altri sei” con “scopiazzature” della maggior parte degli stili di gioco disponibili per gli altri. Il loro segno distintivo sono trucchi sporchi e tattiche non ortodosse che possono confondere gli avversari in modo che i migliori giocatori della Feccia possano sempre trovare il modo di inventare nuove trappole.
  • Primo Ordine – Fantasy Flight ha profuso un sacco di impegno per assicurare che il Primo Ordine non fosse solo ‘l’Impero con scudi’. Ma secondo me è più importante concentrarsi su cosa il P.O. NON è per il momento: una fazione difficile da giocare. La community sta ancora cercando di ottenere il meglio dal Primo Ordine – soprattutto da quando è uscito il Barone Vonreg! – ma le navi sono veloci, toste e indulgenti con i nuovi giocatori, sopratutto i fantastici TIE/sf.
  • Resistenza – seduta da qualche parte tra i Ribelli e l’Impero in quanto a stile di gioco, la Resistenza di solito schiera navi resistenti che possono davvero essere sfuggenti! Sono una scelta abbastanza “sicura” per i nuovi giocatori per imparare il gioco. Però trasformare le loro navi singolarmente potenti in una strategia coerente sul tavolo può risultare impegnativo.

I Kit di conversione

Un’ultima cosa: se stai cercando di acquistare la seconda edizione di X-Wing – sia come nuovo giocatore che come giocatore di ritorno della Prima Edizione – una delle cose più che più potrebbe confonderti sono i Kit di conversione. Che sono? Devi acquistarne uno?

Tutte le navi della Prima Edizione sono giocabili nella Seconda Edizione, ma non tutte sono state ancora rilasciate in un pacchetto di espansione dedicato alla Seconda Edizione (ce ne sono così tante che ci vorranno anni per superarle tutte!). I kit di conversione esistono per colmare questa lacuna e offrire ai giocatori tutti i materiali della Seconda Edizione di cui hanno bisogno come carte pilota, carte potenziamento, basi, quadranti di manovra ecc. Per usare le loro navi della Prima Edizione.  
Al momento in cui scrivo (Marzo 2020) le seguenti navi sono disponibili SOLO tramite i kit di conversione.

  • Repubblica Galattica: Nessuna
  • Separatisti: nessuno
  • Alleanza ribelle: ARC-170, Shuttle d’attacco, Auzituck Gunship, E-Wing, K-WIng, HWK-290, Rebel TIE Fighter, YT-2400, Z-95 Head hunter
  • Impero galattico: TIE Bomber, TIE Punisher, TIE Phantom, TIE Aggressor, Lambda Shuttle, Alpha-Class Starwing
  • Scum & Villainy: Aggressor Assault Fighter, G1-A, Kimogila, Scurrg Bomber, HWK-290, Quadjumper, StarViper
  • The Resistance: Rey’s Millenium Falcon, MG100 Starfortress
  • Primo ordine: Shuttle Upsilon

Per i nuovi giocatori, i kit di conversione rappresentano probabilmente il punto si prende l’impegno a giocare una fazion. È un investimento piuttosto grande perché non solo devi acquistare i kit di conversione stessi, ma dovrai anche trovare le miniature delle “vecchie navi”.

Per fortuna, i nostri amici di Dungeon Dice ne hanno a pacchi. Ditegli che vi manda Starfighters Italia quando compilate l’ordine!

Puoi abbastanza felicemente costruire squadre e giocare la maggior parte delle fazioni usando solo i pacchetti di espansione rilasciati nella nuova edizione, in ogni caso.

Di recente la politica di FFG sulle ristampe dei pack di espansione è cambiata: hanno infatti deciso di concentrarsi sulla pubblicazione di nuove navi lasciando perdere “l’aggiornamento” dei pack di espansione alla seconda edizione. In altre parole: recuperate i kit di conversione e i modelli della prima edizione!

Per i giocatori che ritornano che hanno già un vasto hangar di vecchie miniature della prima edizione, il kit di conversione è un acquisto molto più immediatamente attraente. Anche se potrebbe sembrare che stai pagando per i kit di conversione un sacco di soldi, in pratica per usare le navi che hai già pagato, sappi che hanno un sacco di valore intrinseco: ci sono tonnellate di cartone e carte all’interno!

I kit di conversione ti aiuteranno a spostare le navi “dallo scaffale al tavolo da gioco”: vuoi mettere?

Fonti

Questo articolo è adattato da Stay on the Leader, il blog di David S. La versione originale del post è disponibile sul suo sito.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.